Vuoi Vendere su eBay? Come raggiungere i Tuoi Obbiettivi?

Pubblicato il Pubblicato in Affiancamento e Formazione

🔥Vuoi Vendere su eBay??

Ma Come Raggiungere i Tuoi Obbiettivi?🔥

Sono Parecchi anni che mi occupo di Formazione.

Mi confronto con Aziende e Spesso anche con Privati, che vogliono intraprendere una nova Strada Aprendosi un Negozio su eBay.

Prima fase Test per poi aprirsi la regolare posizione fiscale.

Spesso in questo percorso formativo, mi viene chiesto:

Max ma in quanto tempo Potrò guadagnare 1000 euro al Mese?

Max Quanto tempo al giorno mi serve per ottenere dei risultati?

La risposta non è mai la stessa e non sempre posso rispondere in modo preciso… questo perchè dipende dalle Persone.

Tutto dipende da che persona sei…

Ma aspetta ora mi spiego meglio, Ma Prima voglio raccontarti una storia😉

———–

Sono sempre stato una persona che ha cercato di superare i propri limiti, mettendosi in gioco fino alla fine.

Un bel giorno spinto dalla curiosità mi sono affacciato al Mondo del paracadutismo sportivo.

Si proprio quello… quello sport dove si buttano giù da un portellone di un Aereo da 3000 metri e cadono giù per 60 secondi per poi aprire quel lenzuolo chiamata Paracadute.

 

Dopo tanta pratica, finalmente arrivò il giorno del mio primo lancio. Me lo ricordo come fosse oggi.

Sveglia alle 8.00, Ultima colazione (si perchè in quel momento la testa fa brutti scherzi) e via verso l’aeroporto di Migliaro vicino a Cremona.

Durante il tragitto, non sono stato in grado di Guidare, la paura e i pensieri erano tanti che la voglia di eseguire gli automatismi ormai normali, come mettere le marce di una macchina, mi erano pesanti e insostenibili.

 

Arrivato all’aeroporto, il sorriso di chi mi avrebbe accompagnato nel mio primo SALTO, era per me falso e ipocrita!

Ogni tipo di sicurezza presente negli sguardi di chi l’aveva già fatto, veniva screditata e messa alla gogna grazie alla mia paura, che rendeva inutile ogni commento e incoraggiamento nell’affrontare quella semplice, ma difficile prova.

Vestizione… Abiti freddi come il ghiaccio (24 Gradi all’ombra)
Ripasso della Teoria… Tutto si era cancellato dalla mente.
Indicazioni prima del lancio… La Paura non ha Orecchie.

 

All’improvviso interfono: Prossima salita tra 5 minuti, prepararsi all’imbarco.

Cacchio toccava proprio a me!

LA MIA VOCINA!
No dai vero… mi sto per lanciare da un aereo?
Ma stai facendo sul serio?
Sei ancora in tempo Max… Dai aspetti un figlio e hai una bella moglie, un bel lavoro… e se tutto va male?

Un respiro profondo… via vocina!
E Se non lo faccio?
Cosa potrei dire a me stesso come scusante per non averlo fatto?
Quali scuse avrei dovuto inventare davanti allo specchio ogni mattina?

E SE LO FACCIO COSA CI PERDO?
NULLA… 
POTRO’ SCOPRIRLO SOLO DOPO AVERLO FATTO.

Allora GO!

IMBRAGATURA – OK
Cypress – OK
Casco – OK
RADIO- OK
TUTA- OK
ALTIMETRO – OK
PARACADUTE… Assolutamente OK.

Via verso l’imbarco. 40 Metri per raggiungere l’aereo.

Un Aereo che poteva contenere massimo 6/8 Paracadutisti, tutti ammassati e messi in modo da seguire la sequenza giusta
di uscita dal Portellone.

Io ero l’ultimo…
Dietro in coda, con accanto i miei due istruttori (Luca e Vanna).

Partenza 😱😱😱😱😱😱

 

Questo piccolo aereo (PILATUS) Giallo che saliva in modo circolare in modo da raggiungere la quota desiderata, a vederlo da dentro non mi dava nessuna certezza di essere al sicuro.

Obbiettivo 3200 Metri di altitudine, temperatura 0°.

Guardavo il panorama sotto con indifferenza, mentre gli altri se la ridevano e ripassavano la procedura di uscita e le evoluzioni che dovevano eseguire durante la loro caduta libera.

Pur essendo dentro quell’aereo, con tutta quella gente che aveva il mio stesso obbiettivo… Lanciarsi nel vuoto, non capivo come facevano a essere così indifferenti.

 

Ma in realtà anche loro Avevano la mia Stessa paura.
Solo che loro la sapevano dominare…
Ma non mi spiegavo come facessero.

Ad un certo punto il pilota disse: 5 MINUTI

5 minuti a cosa?

Cacchio al Lancio.
Si, era arrivato il momento di fare sul serio.
Ora non mi potevo tirare indietro.
Avevo ascoltato la mia vocina…
POTRO’ SCOPRIRLO SOLO DOPO AVERLO FATTO.

Portellone aperto!!!

I primi 2 si avvicinarono al portellone, uno sguardo giù per individuare la Pista, uno sguardo di intesa… e poi…

Ready, set, GO!

Giù come se nulla fosse.

 

E io era la con lo sguardo atterrito, con la paura di non farcela, con la mia vocina paurosa che mi diceva…

no Max è pericoloso, dai fai finta di non stare bene, sei ancora in tempo.

No, mi devo BUTTARE! Ormai è fatta.

Impacciato come quando per la prima volta guidi una macchina, mi avvicinai al portellone assieme ai miei istruttori.

Uno a destra e uno a sinistra… mi tenevano dalle bretelle del Paracadute (ma sono delicate state attenti!).

Uno sguardo, lo stesso fatto in addestramento.

Quello sguardo con un cenno con la testa che stava ad indicare che tra 3 secondi avremmo lasciato l’aereo per toccare L’aria.

Ready, set GO!

😱Giu!!!

 

Sensazione straordinaria, adrenalina mista alla paura. Vento che si trasforma in un cuscino e hai come la sensazione di galleggiare nell’aria.

Piccole manovre da eseguire per testare le procedure che ti consentono di arrivare alla maniglia che apre il paracadute…
e poi sguardo atterrito all’altimetro.

Dovevo aprire a quota 1500m.

3000
2500
2000
1500

Eseguo la procedura, tiro la maniglia e BOOM che botta… mi si apre il paracadute con uno strattone mai provato.

Ma ero vivo, non mi aveva fatto male.

 

💪Prima paura superata! Paracadute aperto.💪

Vedevo la pista sotto di me. Il mio obbiettivo era atterrare la… e non da nessun’altra parte.

Non potevo pensare di non farcela, avevo già superato un ostacolo molto Grande (aprire il Paracadute).

Dovevo ascoltare io mio IO più coraggioso e seguire il mio istinto e lasciare tutte le paure da parte.

Ora dovevo Nuovamente AGIRE!

MANOVRE SU MANOVRE, alla fine con l’adrenalina che mi aiutava a compiere le mie azioni in modo sicuro e deciso, alla fine sono atterrato proprio dove il mio istruttore mi aveva detto di atterrare.

Atterrato… sano e salvo, mi sono guardato intorno, alzato lo sguardo al cielo e dal mio IO più profondo è uscito un urlo liberatorio…

 

SI SI SI C’è l’ho fatta Ca..o! 💪💪💪

Un’esperienza che mia ha cambiato la vita!

E ora voi vi chiederete:

“Max, ma che c’entra tutto questo con RAGGIUNGERE i TUOI OBBIETTIVI.”

C’entra eccome!

 

Come nel Paracadutismo, anche nel mondo delle Vendite Online, serve avere fegato e prendere le decisioni giuste.

E spesso per raggiungere i TUOI obbiettivi devi avere coraggio.

➡️Devi affrontare le tue paure e gettare via le tue convinzioni
per affrontare nuove sfide.

➡️Devi Abbandonare la tua Confort Zone e metterti in discussione.

➡️Accettare il fatto che forse farai la scelta sbagliata, ma solo grazie a questa avrai fatto una nuova esperienza per non commettere più lo stesso errore.

➡️Fino a quando non avrai il coraggio di metterti in gioco, tutto rimarrà uguale e tutti i fallimenti non saranno mai i tuoi, ma darai tutte le colpe agli altri.

👉E non potrai mai dire con sincerità a te stesso davanti uno specchio… e se lo avessi fatto?

➡️Perciò, non trovare più scuse quando hai paura di affrontare una cosa nuova.

➡️Non dare la colpa alla crisi o al tuo concorrente se le cose non vanno come vorresti.

➡️Tutto dipende solo da te e dalle scelte che prendi.

➡️Ma se non prendi decisioni, sii almeno umile e accetta il fatto che HAI PAURA di affrontare una cosa che non conosci.

➡️Non ascoltare le voci esterne o chi critica le tue decisioni.

➡️Sei vuoi affrontare nuove sfide non ti preoccupare di sentirti solo, potresti trovare chi ti può aiutare.

💥Tu e solo tu sei l’artefice del tuo futuro💥

💣Ricorda che tutto è possibile… Basta volerlo.💣

Con Affetto, Max 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.