Vendere su eBay: Usare le Aste come Strategia

Vendere su eBay: Usare le Aste come Strategia

Pubblicato il Pubblicato in ebay

Vendere su eBay: Usare le Aste come Strategia! Max Maggio

Oggi parliamo di strategie da applicare con 🔥🔥🔥 le aste 🔥🔥🔥

Dovete sapere che l’utilizzo delle aste è uno di quei pochi meccanismi che porta tantissima visibilità, ve ne renderete conto. Fate un’asta; mi raccomando però ragazzi fate aste su prodotti che avete prima verificato siano vendibili, di cui avete verificato il prezzo di vendita medio, quanti ne hanno venduti e solo a quel punto potete ipotizzare di fare un’asta. Lo venderete al 30 al 40% rispetto al valore commerciale. Vala a dire: lui costa 100 euro se lo mette in asta raggiungerete 30, massimo 40 euro.

La strategia da utilizzare per l’asta è andare a inserire all’interno del vostro store un oggetto accattivante da usare come 👉 civetta.

Dovete utilizzare dei prodotti civetta che attirino l’attenzione per poter portare traffico sul vostro negozio.

Strategie di questa tipologia vengono utilizzate molto dai tedeschi ad esempio nel mondo del modellismo in particolar modo (ho fatto uno studio su questa categoria); loro cosa fanno: mettono in vendita molti prodotti e alla fine utilizzano le civette, fanno tre o quattro aste al giorno con prodotti molto competitivi, molto ricercati sul mercato che siano capaci di attirare attenzione; poi tu entri nel negozio e vedi tantissime in altre cose e alla fine fai ordini multipli.

La civetta serve anche per far conoscere tuo negozio, per far vedere che hai delle proposte vantaggiose, che sei uno che vende dei prodotti particolari…

La civetta serve anche per fidelizzare le persone.

✅ La civetta serve anche per mandare proposte dirette agli utenti; voi avete venduto all’asta e vedete l’elenco di tutti gli offerenti; potete proporre agli offerenti stessi la possibilità di aggiudicarsi lo stesso oggetto tramite una proposta diretta e vedi se sono interessati ad acquistare. Potresti vendere così, con una sola asta, anche 4 o 5 oggetti uguali. Ad esempio l’oggetto è stato venduto a 9,99 euro per il miglior offerente, tutti quelli che sono sotto a questa cifra possono ricevere da te una proposta e vedere se poi concretizzeranno l’acquisto. Il prezzo di vendita sarà più basso ma può comunque essere una tecnica, potete anche ragionare in questo modo.

Sappiate che se voi durante l’arco della giornata vi producete delle aste che siano ben calcolate (nel senso che comunque pagate l’oggetto 30 centesimi e lo mettete a 0,99 centesimi e solitamente il il valore di mercato è a 4 euro, vendendolo a 0,99 euro ci guadagnate comunque, seppure poco), potrete considerare le aste anche come incasso fisso giornaliero.

Prova a immaginare di sparare tre aste al giorno e queste tre aste sapete che scadranno, sapete che qualcuno farà sempre un’offerta, sapete che comunque le avete vendute e giornalmente voi avete un incasso fisso.
Io mi ricordo che quando sono partito con i libri, appena aperta la partita IVA, io avevo sette aste che partivano ogni giorno e avevo così un incasso garantito. Se guardavo singolarmente l’oggetto venduto poteva capitare fosse sottocosto però poi c’era anche fra questi cinque un oggetto che era partito con un prezzo molto basso e addirittura aver superato le mie aspettative. Nel complessivo questo fatturato di 7 oggetti in asta era un fatturato buono perciò io giornalmente incassavo quei 100 euro, 150 euro invece di aspettare là con il Compralo subito che è già diverso… allora se devo ottenere dei risultati tramite il Compralo subito devo avere un certo numero di oggetti… le aste sono la strada che potete anche utilizzare quando avete pochi oggetti in vendita. Avete 10, 15, 50, 100 Compralo subito? Fate 4 o 5 aste.

🔥 Valutate l’utilizzo delle aste perché porta sempre vantaggi; eBay è nato grazie alle aste! 🔥

Mi raccomando, dovete vendere cose particolari, simpatiche, ricercate… cose che pagate poco e rivendete a poco in fin dei conti. E non gonfiate i costi di spedizione! Piuttosto, se non riuscite a farla… non fatela!

Ciao,
Max

 

1 Stelle2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voto, media: 5,00 su Max 5)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.