Vendere su eBay: Non Vendo! Abbasso il prezzo

Vendere su eBay: Non Vendo! Abbasso il prezzo

Pubblicato il Pubblicato in ebay

Vendere su eBay: Non Vendo! Abbasso il prezzo – Max Maggio

Solitamente quando una rete commerciale, composta da tanti venditori professionisti, percepisce che il proprio fatturato sta iniziando a calare utilizza delle strategie;
si aumenta il numero dei commerciali, si vanno ad affrontare delle nuove aree, delle nuove zone, si vanno a coltivare i vecchi clienti perché sappiate che i vecchi clienti sono i migliori clienti che esistono. Insomma si implementano delle strategie per poter capire qual è la strada migliore per risolvere un determinato problema.

Nel mondo delle vendite online è la stessa cosa; non è che nel mondo delle vendite online l’unica soluzione è abbassare il prezzo!

Quando una rete commerciale non sta fatturando o comunque non riesce a raggiungere degli obiettivi, non è che dice: “Sai che faccio?! abbasso il prezzo!” ma
✅ analizza qual è il problema
✅ capisce quale sono le lacune che ha, può per esempio mandare a fare un corso di vendita ai suoi agenti, perché si rende conto che forse con un corso di vendita possono aumentare il fatturato chiudendo più contratti…

La soluzione di andare ad abbassare il prezzo è una soluzione che porta sicuramente a non ragionare più  su quali potrebbero essere le alternative e le tecniche per poter aumentare fatturato; la stessa cosa sta accadendo su eBay: molti venditori, alcuni che hanno fatto un corso con me, alcuni la consulenza, mi hanno detto: “Io una volta al mese vado là e abbasso i prezzi”. No, assolutamente no! É una delle strategie più sbagliate che uno possa implementare!

Certo dipende sempre da come si è livellati con il mercato, ma se si è competitivi e si ha sempre venduto e all’improvviso hai un calo di vendite… Io fossi in te, non farei scattare subito l’allarme. Prima vado a vedere cosa sta succede, se poi dopo un po’ di tempo queste vendite non aumentano a quel punto devo attuare delle strategie, ma non abbasso i prezzi. Perché chi abbassa i prezzi e non riesce a stare dentro un determinato margine (tranne se non ha un potere economico molto elevato) prima o poi salta!

In realtà nell’e-commerce è successo che, dopo la crisi economica, che ci sono state situazioni dove c’erano degli e-commerce che spingevano tantissimo con il prezzo, degli e-commerce che veramente facevano dei fatturati altissimi con margini molto bassi e lavoravano su i numeri. Appena è arrivata la crisi economica sono saltati tutti perché non avevano più liquidità economica, perché non rientravano e non riuscivo ad andare a gestire i buchi che avevano.

👉👉👉 Attenzione ragazzi, il prezzo non è il fattore che determina una vendita.

Esistono tantissimi e-commerce e più o meno tutti sono equiparati; secondo voi vende l’e-commerce che ha il prezzo più basso?
Non parliamo di Amazon, lasciamo stare Amazon che fa comparazione di prezzi, repricing, tutto un altro meccanismo.
Parliamo degli e-commerce: secondo voi gli e-commerce fatturano e vendono solamente perché hanno un prezzo basso? Non è questo il motivo. Se è equiparato al mercato gli e-commerce stanno spingendo a dare dei servizi in più.

🔥 Le cose stanno cambiando🔥 non è soltanto una questione di prezzo; si possono fare delle spinte commerciali per abbassare il prezzo ma sono azioni di marketing, ma non sono: “Ok, abbasso il prezzo perché non sto vendendo”. Non è la soluzione migliore.

Ciao,
Max

1 Stelle2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 voto, media: 5,00 su Max 5)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.